30.9.13

OMS: LA GUIDA ALL' EDUCAZIONE SESSUALE PER BAMBINI DA 0 A 16 ANNI !

 Bambino Nudo
con colomba Pittura

di Mark Bazile Perrault.
Si chiama Standard di Educazione Sessuale in Europa ed è una guida per i governi, sviluppata dall’ufficio europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), in collaborazione con l’agenzia governativa tedesca per l’Educazione Sanitaria.
Il documento ha iniziato a essere diffuso presso i ministeri dell’Istruzione e della Salute d’Europa.

Mentre abbiamo letto da più fonti che l' OMS si sta preoccupando di diminuire l'eta' minima per l'attivita' sessuale dei bambini, scopriamo la loro guida che consiglia cosa trasmettere al bambino secondo le fasce d'eta, fino a 16 anni.





Ecco alcuni testuali esempi:


-Da 0 a 4 anni, l’OMS prescrive l’apprendimento del “godimento e piacere quando giochiamo con il nostro corpo: la masturbazione della prima infanzia”.

-Da 0 a 4 anni è l’ età ideale per “la scoperta del corpo e dei genitali”.

-A 4 anni, l’OMS afferma che i nostri figli sono in grado di “esprimere i bisogni, i desideri e i limiti, ad esempio nel gioco del dottore”.

-Da 4 a 6 anni i nostri figli hanno bisogno di sapere che la storia della cicogna come uccello-madre è un mito.

-Da 4 a 6 anni è l’età ideale, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, per “parlare di questioni sessuali”, esplorare “le relazioni omosessuali” e “consolidare l’identità di genere”.

-Tra i 6 e i 9 anni, gli esperti dell’OMS affermano che i nostri figli sono pronti a conoscere e difendere i “diritti sessuali di bambini e bambine”.

-Da 9 a 12 anni, e fino a 15, devono conoscere il problema della maternità imprevista. Lo dicono con una parafrasi: “l’impatto della maternità e della gravidanza tra gli adolescenti (cioè la crescita dei figli, la pianificazione familiare, i progetti di studio o di vita, la contraccezione , il processo decisionale e la cura nel caso di gravidanze indesiderate”. Da notare il giro che fa l’OMS per dire che prima dei 15 anni, i nostri figli sono pronti per essere clienti dell’industria dell’aborto.

-Da 9 a 15 , è bene che ricevano informazioni su dove trovare un contraccettivo e dove ottenere un aborto .

-Tra 9 e 15 anni è inoltre un’età chiave, secondo l’OMS, per insegnare che la religione cristiana rappresenta un ostacolo per il piacere e il godimento del proprio corpo: “Influenza di età, sesso, religione e cultura” nell’educazione affettiva e sessuale .

-A 15 anni è il momento di “aprirsi agli altri (dichiarare l’omosessualità , la bisessualità e altre opzioni)”
15 anni è anche l’età per venire a conoscenza, inoltre, del “sesso commerciale (prostituzione , ma anche sesso in cambio di piccoli regali, pranzi/notti fuori o piccole somme di denaro), pornografia, dipendenza dal sesso”.

I contenuti specifici della guida Standard di Educazione Sessuale in Europa, sviluppata dall’OMS, sono tantoprincìpi:

-Il principio per il quale i genitori sono una “fonte informale” di educazione, rispetto allo Stato come “fonte formale”, “scientifica” e veritativa.

-Il principio per cui l’educazione affettiva e sessuale dei bambini dev’essere pianificata in funzione di una “sensibilità di genere”. Cioè che la natura, i fatti, i dati, la responsabilità dei genitori… tutto debba sottomettersi ai dogmi della “sensibilità di genere”.

-Il principio secondo il quale l’educazione sessuale e affettiva “deve avere un approccio olistico”. Tutto è sesso, per l’OMS.
eloquenti quanto i

-Il principio per cui l’educazione sessuale e affettiva è funzionale al “rafforzamento dell’individuo e della comunità”. Tutto è politico, per l’OMS.

-Il principio per il quale gli insegnamenti dell’OMS sono “scientifici” e “neutrali” mentre quelli dei genitori vanno presi con le pinze.

La guida consiste di 83 pagine e le parole “amore” e “responsabilità” non appaiono o, quando ci sono, il loro peso e significato sono del tutto irrilevanti.
In compenso, la Guida parla costantemente di “piacere”, “benessere personale” e “istinti”.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità è un’agenzia delle Nazioni Unite.

Si tratta di un documento di enorme influenza, diretto ai Ministri della Salute e dell’Istruzione in Europa, un documento che ignora i genitori come responsabili per l’educazione dei proprii figli.


Fonte:
Articolo riadattato preso da:  http://www.prolifenews.it
Traduzione a cura di Giovanni B. Reginato

Articolo originale pubblicato da HazteOir in lingua spagnola
Fonte: HazteOir

FACEBOOK, IL GRANDE EGGREGORE PARASSITA

La Grande Opera
Facebook è stato costruito ed è diventato un potente "eggregora", un non-luogo che si nutre del tempo delle persone.
Quanti di voi possono negare di aver più volte provato una irragionevole energia dovuta alle emozioni forti durante le interazioni con altri individui su Facebook ?
Possiamo usare lo strumento in un modo saggio oppure farci usare dallo strumento. A noi la scelta, che forse purtroppo abbiamo già ,fatto, se scelta si puo' chiamare.

25.9.13

BONO DEGLI U2: PREMIATO CAVALIERE BRITANNICO AL SERVIZIO DELLE AZIENDE OGM

Voglio richiamare l'attenzione circa la "Nuova Alleanza" per la sicurezza alimentare e la nutrizione discussa alla riunione del G8 dello scorso anno. L'alleanza sta spingendo i paesi africani a stipulare accordi che consentono alle aziende straniere di "afferrare" la loro terra, brevettano i loro semi e monopolizzano i mercati alimentari interni ed esterni dell'agricoltura.




24.9.13

LA "NUOVA" APP DI FACEBOOK - Un vero Cavallo di Troia - PRIVACY ADDIO (video)

L' investigazione del “London Times” ha rivelato che Facebook può spiare facilmente il contenuto dei nostri messaggi privati e non solo.
Quale giustificazione ha dato l’azienda per questa violazione?
Secondo le dichiarazioni ufficiali gli utenti accettano queste condizioni con il contratto di download dell’app, che viene ovviamente ignorato dalla maggior parte degli user educati ad essere APPROSSIMATIVI con tutto.


18.9.13

DOPO "ENERGICA", ECCO BE.E LO SCOOTER ELETTRICO FATTO CON LA CANAPA

I grandi canali di comunicazione che di grande hanno solo la struttura sembrano proprio non volere fare eco a certi nuovi "prodotti".

Dopo ENERGICA, la Super Moto di strada 100% elettrica e 100% Italiana, (clicca sul link per il video) ecco BE.E ed arriva da Amsterdam.



14.9.13

INTERVISTA AL GENERALE DEI GESUITI SULLA QUESTIONE SIRIANA: "Un attacco militare mette in dubbio il patrimonio cristiano degli Stati Uniti "

Mercoledi 04 settembre 2013 Il Generale Superiore dei gesuiti Adolfo Nicolás ha rilasciato sul sito ufficiale un'intervista in cui per via del tutto "stra-ordinaria" espone i suoi dubbi e commenti circa la questione Siriana e di un attacco militare da parte degli U.S.A.

Ha affermato per esempio un attacco militare degli Stati Uniti in Siria sarebbe un "abuso di potere" che dovrebbe essere "condannato e respinto".

Gesuita p.Adolfo Nicolás, che guida circa 18.000 membri dell'ordine che conta tra le sue fila Papa Francesco, aggiunge la sua voce ad un coro di prelati cattolici di tutto il mondo, criticando aspramente l'attacco
"Con tutto il rispetto per il popolo degli Stati Uniti, penso che un intervento militare come quello in programma è di per sé un abuso di potere", afferma Nicolás nell'intervista. "Gli Stati Uniti devono smettere di agire e di reagire come il ragazzone del quartiere del mondo (bullo).
Ciò porta inevitabilmente ad abusi, molestie e mobbing dei membri più deboli della comunità."

 
In molti si chiedono circa la natura di queste esternazioni.
Specie visto la rarità dei suoi commenti socio-politici, almeno pubblicamente.
Perchè il Silenzio sulla Libia, l' Iraq e su "tutto il resto".
Alcuni continuano ad urlare alla propaganda di facciata. Lo scopriremo solo vivendo.


Adolfo Nicolás, uno spagnolo nativo la cui figura è descritta come il "papa nero" per via del suo ruolo come Generale Superiore ed a causa della sua influenza in tutto il mondo, ha anche aggiunto che:
"Un attacco militare metterebbe in dubbio l'autenticità del patrimonio cristiano degli Stati Uniti ".

"Trovo estremamente sconvolgente che un paese che si considera, almeno nominalmente, cristiano, non poteva immaginare altri modi di agire oltre quello militare, invece di contribuire a riportare l'umanità alla legge della giungla. "
I commenti di Padre Nicolas sono stati pubblicati mercoledì qui, nella newsletter online circolata dalla sede dell'Ordine a Roma, come parte di un breve intervista con il sacerdote.

Questa pubblicazione esce proprio durante i lavori del Congresso americano che sta ricevendo il briefing e aggiornamenti da parte dell'amministrazione Obama, che sta a sua volta cercando l'approvazione per un attacco militare contro il presidente siriano Bashar al-Assad.

Il Segretario di Stato John Kerry, un cattolico,ha il compito di informare la Camera dei Rappresentanti della
Kerry e Assad a cena insieme con le mogli
Commissione Affari Esteri sulla questione di "mercoledì pomeriggio."


Kerry sosteneva e informava l'intelligence USA che aveva le prove "al di là di ogni ragionevole dubbio" che il governo di Assad aveva perpetrato il 21 agosto un attacco di armi chimiche contro le forze ribelli nel paese.


Kerry, un 1976 laureato alla Boston College Law School (Università Gesuita), è uno dei circa 53 membri del Congresso che si sono laureati nelle istituzioni gesuite di istruzione superiore.
E' anche
un massone del 33° grado ed uno Skull & Bones Cavaliere Pontificio di Eulogia.





Prima di criticare la proposta di attacco degli Stati Uniti in Siria, Nicolás dice che di solito non fa commenti su situazioni politiche, ma che:
"nel caso di specie si tratta di una situazione umanitaria che supera tutti i limiti che normalmente mi tengono in silenzio."
Devo confessare che non riesco a capire chi ha dato gli Stati Uniti o la Francia il diritto di agire nei confronti di un paese in un modo che sicuramente aumentare le sofferenze dei cittadini di quel paese, che, tra l'altro, hanno già sofferto oltre misura. La violenza e l'azione violenta, come ciò che è in corso di progettazione, devono essere sempre l'ultima risorsa e gestiti in modo tale che solo i colpevoli sono colpiti. Nel caso di un Paese questo è evidentemente impossibile da controllare e, quindi, mi sembra del tutto ingiustificata.

Nicolás aggiunge anche che sta facendo i suoi commenti perché rispetta gli Stati Uniti e ha paura  che stiano facendo un "terribile errore".
"Non ho alcun pregiudizio per quanto riguarda questo grande paese e ho un paio di gesuiti americani che lavorano con me, i cui pareri e servizi apprezzo molto altamente. Io non ho mai intrattenuto alcun sentimento negativo nei confronti degli Stati Uniti, un Paese che ammiro per molti titoli, tra cui l'impegno, la spiritualità e il pensiero. Quello che mi disturba di più è che ora proprio questo paese io rispetto tanto è sul punto di fare un simile errore terribile. E qualcosa di simile vale per la Francia. Un paese che è stato un vero leader in Esprit, l'intelligenza, e che ha fatto enormi contributi alla civiltà e cultura è ora tentati di riportarci alla barbarie, in aperta contraddizione di ciò che la Francia è stata un simbolo di per molte generazioni passate: Che due di questi Paesi sarebbero venuti insieme per un tale provvedimento scandaloso è parte della rabbia del mondo. Non abbiamo paura di un attacco; abbiamo paura della barbarie che piomberanno"
Quando gli viene chiesto come mai parla adesso. Il Generale Superiore risponde cosi:
Perché il pericolo è ora. Perché il Santo Padre ha adottato una misura che è straordinaria per indicare l'urgenza del momento. Per indicare che il 7 di settembre è un giorno di digiuno per il bene della pace. Ricordate che a un certo punto nel Vangelo, quando i discepoli di Gesù non potevano liberare un giovane di uno spirito maligno, Gesù disse loro: "Questa specie di spiriti non possono essere guidate via se non con la preghiera e il digiuno".

Fonte:
Newsletter dal sito ufficiale:
http://www.sjweb.info/news/index.cfm?LangTop=1&Publang=4&Tab=2

9.9.13

TRACCE EGIZIANE IN SICILIA - Miti, storie e collegamenti con la Sicilia Antica

Estratti da Bent Parodi - Miti e storie della Sicilia antica - Moretti & Vitali
L'"egittocentrismo" risponde ad una profonda esigenza, quella di manifestare latenti ma inesauste modalità dello spirito, di tracciare una via "esemplare" nella riscoperta delle nostre motivazioni originarie e dell'universo simbolico ad esso connesso.


8.9.13

L'ALTARE DELLA PATRIA COME L'ALTARE DI ZEUS - IL TRIONFO LAICO MASSONICO

Il complesso venne inaugurato da Vittorio Emanuele III il 4 giugno 1911, in occasione dell'Esposizione internazionale per i cinquant'anni dell'Unità d'Italia
L'architetto marchigiano Giuseppe Sacconi presenta il suo proggetto e vince.



L'idea di Sacconi si ispirava a grandi complessi classici come l'Altare di Zeus a Pergamo e il tempio di Palestrina. L'idea era quella di dar vita ad un grande spazio, alla stregua di un 'foro' aperto ai cittadini, una specie di piazza sopraelevata nel cuore della Roma imperiale, simbolo di un'Italia unita dopo la Roma dei Cesari e dei Papi.


G.Zanardelli
Esso fu concepito come tempio centrale della «seconda religione» italiana, quella laica, massonica e anticlericale.



L’idea è di Giuseppe Zanardelli (1826-1903), uomo politico fra i più massoni della storia d’Italia. Di lui si racconta che, in un momento di polemiche sui troppi parlamentari massoni, si tolse il cappotto a Montecitorio rivelando a tutti il grembiulino massonico.

Sacconi era un personaggio complesso. Nipote del cardinale Carlo Sacconi (1808-1889), più tardi lavorò ai restauri di Loreto e rimase sinceramente colpito dal mistero della Santa Casa, il che non gli impedì di professare idee politiche liberali e di lavorare come architetto eclettico, spesso pronto a compiacere i committenti.

Per il memoriale al primo re d’Italia, Vittorio Emanuele II (1820-1878), Zanardelli scartò tutti i progetti che avessero sia pur minimi riferimenti al cristianesimo, e scelse quello del giovane architetto marchigiano Giuseppe Sacconi (1854-1905),perché:

1) la simbologia era del tutto pagana – l’Altare della Patria, cuore del monumento, è dedicato alla Dea Roma

2)e perché, tranne il re defunto, il progettista non prevedeva statue di persone ma solo – molto massonicamente – d’idee: l’Economia, la Libertà, l’Unità.

Il fatto poi che per costruire il Vittoriano si demolirono:
la torre medievale di Paolo III (1468-1549), il Papa che convocò il Concilio di Trento,
e i tre magnifici chiostri del convento dell’Ara Coeli fu celebrato come un trionfo del progresso sull'oscurantismo del passato.

7.9.13

FUKUSHIMA: LA TEPCO HA DICHIARATO DI AVERE MANOMESSO I RISULTATI DELLE RADIAZIONI

Dall’impianto nucleare di Fukushima-Daiichi, non escono solo radiazioni. Ogni settimana sembra venir fuori un altro pezzo di verità che finora era stata deliberatamente occultata al mondo. Ieri la TEPCO ha finalmente ammesso di aver fornito dati sulle radiazioni avvenute del 20 % inferiori ai dati reali.


Ma il punto cruciale qui è capire come la TEPCO abbia potuto fornire questi dati ingannevoli fin dall’incidente del 2011.
Pare che (si legga sotto) la TEPCO abbia volutamente utilizzato dei rilevatori di radiazioni calibrati al ‘ribasso’ (es.: che non superano mai i 100 mSv).
Quando questi rilevatori raggiungono il massimo dei limiti radioattivi rilevati, invece di passare ad utilizzare congegni a più largo raggio di rilevazione, continuano a segnalare sempre il loro livelli massimi, facendoli passare per dati “reali” di esposizione.

Cosa??? Già, proprio così. Siamo seri. Ed ecco come lo abbiamo scoperto.

EMISSIONI RADIOATTIVE 18 VOLTE PIÙ ALTE DI QUELLE DICHIARATE IN PRECEDENZA

Secondo un comunicato stampa della TEPCO riportato da Bloomberg Japan , "TEPCO ha dichiarato di aver rilevato un’altissima concentrazione radioattiva di 1800 mSv l’ora nella zona periferica del serbatoio”.

Si trattava di acqua altamente radioattiva che fuoriusciva dagli ormai noti “serbatoi di stoccaggio”, serbatoi che, in primo luogo, non sono mai stati progettati per fungere da stoccaggio a lungo termine. In precedenza, la TEPCO dichiarò che questi serbatoi registravano una radiazione di soli 100 mSv all’ora, occultando praticamente il 95% dell’effettivo livello di radiazione.
E anche qui, stessa storia:

A proposito del livello orario di radiazioni di 1800 mSv, il Prof. Ito Tetsuo, della Kinki University (Biologia delle Radiazioni) ha affermato che: “Se una persona viene esposta a simili livelli per ore, possiamo parlare di una sola cosa, e si chiama morte. Il 100% delle persone esposte a livelli del genere moriranno entro 30 giorni”.


Anche la BBC sta seguendo la vicenda, in caso si voglia sentire la notizia in inglese, ecco il link BBC :

“Le autorità giapponesi hanno avvertito che i livelli di radiazione intorno all’impianto nucleare di Fukushima sono 18 volte più elevati di quanto si pensasse. Si viene ora a sapere che i livelli radioattivi rilevati sabato scorso nelle vicinanze del serbatoio di stoccaggio in questione, erano tali da essere letali dopo solo quattro ore di esposizione.”

“I nuovi dati avranno conseguenze dirette sulle dosi radioattive a cui sono stati esposti gli addetti dell’impianto che la settimana scorsa sono stati lì continuativamente, tentando di contenere la perdita
(servizio da Tokyo di Rupert Wingfield-Hayes della BBC).”


E si tratta comunque di una minimizzazione: il termine “conseguenze dirette” vuol dire che quei tecnici sono già praticamente morti.









COME SI È PASSATI DA 100 MSV A 1800 MSV? E’ CHE ALLA FINE HANNO INIZIATO AD UTILIZZARE UN DIVERSO RILEVATORE DI RADIAZIONI.


Quindi, esattamente, come ha fatto la TEPCO a rilevare fino a poco fa solo 100mSv e poi all’improvviso dichiara 1800 mSv l’ora?

Non ci crederete quando ve lo diremo: utilizzavano un rilevatore di radiazioni calibrato per un massimo di 100mSv.

Con la stessa logica potrò brevettare a breve la “miracolosa dieta Fukushima ”, una dieta che prevede una bilancia in grado di pesare al massimo 60 kg. Quando la usi, il tuo peso non ha alcuna importanza: la bilancia segnerà al massimo 60 kg. Miracolo della dieta Tepco…

In altre parole, alla TEPCO, le misurazioni sono state eseguite con rilevatori di radiazioni  progettati in modo tale da non essere in grado di misurare l’intera gamma di radiazioni presenti nell’ambiente. Il livello di radiazione segnalato, quindi, corrispondeva al limite massimo misurabile dai quei rilevatori a ‘bassa frequenza’.

Tutto questo è talmente disonesto da sfociare nel crimine. Non solo quelli della TEPCO  sono ricorsi a un giochetto di prestigio utilizzando dei rilevatori a ‘corto raggio’, ingannando così il mondo intero, ma hanno anche mentito con il “max 100 mSv” per stabilire il tempo massimo di esposizione consentita ai tecnici impegnati nell’intervento di emergenza.



Risulta infatti che i calcoli effettuati hanno un margine di errore di ben 18 volte. Questo significa che tutti gli addetti dell’impianto che hanno lavorato in quell’area negli ultimi giorni sono stati esposti a radiazioni del 1800% superiori a quanto gli era stato detto.


COLTI IN FLAGRANTE NEL GIOCHETTO DEL ‘RIBASSO’



Ed è stato un approccio che la TEPCO ha seguito fin dal primo giorno dell’incidente: MENTIRE!

Va ricordato che la TEPCO era anche dietro quella bizzarra propaganda governativa in stile lavaggio-del-cervello (7) che andava diffondendo tra la gente la notizia che per diventare immuni alle radiazioni bastava bere molta birra e ridere tanto.

Abbiamo anche saputo da notizie diffuse nel 2011 che la TEPCO spesso spegneva il sistema di rilevazione delle radiazioni per non far spegnere i sistemi di allarme. Radiazioni? Quali radiazioni?

E ora sappiamo anche che la società ha volutamente utilizzato dei rilevatori calibrati a un massimo di 100 mSv. Qualsiasi spiegazione farebbe comunque acqua, perchè chiunque utilizzi delle strumentazioni scientifiche sa bene che se le misurazioni superano il massimo rilevabile, va utilizzato uno strumento di gamma superiore!

In altre parole, se il contachilometri della tua macchina segna al massimo 180 kmh e tu vai a tavoletta sull’autostrada superando i 180 kmh, questo non significa che stai andando a 180 kmh solo perché il contachilometri segna 180. Questo discorso è più che ovvio. Eppure la TEPCO ha continuato a girare intorno al suo impianto con i suoi rilevatori truccati, dichiarando che quel livello “massimo” segnalato fosse il dato reale.

SE LA TEPCO HA MENTITO SULLE EMISSIONI RADIOATTIVE, SU COS’ALTRO HA MENTITO?

Questo ci porta ad un altro punto importante dell’articolo: su cos’altro ha mentito finora la TEPCO? Su tutto, pare. La TEPCO ancora non ammette che l’impianto abbia subito un incidente di fusione del nocciolo. Ancora non ammette che l’impianto stia per collassare, nel qual caso si sprigionerebbe un’immensa nube radioattiva che devasterebbe l’intero Nord America. E, ovviamente, non ammette di aver bisogno di un sostegno internazionale per risolvere il problema.
Di conseguenza, grazie all’arroganza e alla disonestà criminale del management e dei burocrati della TEPCO, un’altra massiccia fuoriuscita radioattiva è praticamente inevitabile. Basta un altro terremoto.
E’ inconcepibile che la maggiore società di impianti nucleari del paese non sia dotata di rilevatori di radiazione in grado di misurare 1800 mSv all’ora. Quest’ ingannevole strategia di dichiarare emissioni inferiori è palesemente intenzionale. Fa parte di una deliberata volontà della TEPCO di mentire al Giappone, ai propri dipendenti e al mondo intero sulla reale portata del disastro nucleare verificatosi a Fukushima.

di Mike Adams

Traduzione ComedonChisciotte
Fonte Originale : http://www.naturalnews.com/041881_fukushima_radiation_leaks_deception.html1.09.2013

5.9.13

Bashar al-Assad E' STATO CAVALIERE DELLA REPUBBLICA ITALIANA, POI REVOCATA

Bashar al-Assad, il tanto discusso dalla propaganda occidentale Presidente Siriano è stato dal 2010 al 2012
Cavaliere di gran croce decorato di gran cordone dell'Ordine al merito della Repubblica italiana. «Di iniziativa del Presidente della Repubblica.» l' 11 marzo 2010.
Si legge su Wikipedia , alla pagina ufficiale del Presidente Siriano


Poi Revocata per indegnità il 28 settembre 2012.
Ed è stato il primo e l'unico caso di revoca in Italia, tramite Gazzetta Ufficiale (vedi sotto)





Ed è anche rimasta la pagina sul sito del Quirinale, dove hanno però rimosso il "dettaglio decorato" dalla pagina.




L'Ordine al merito della Repubblica italiana è il più alto degli ordini della Repubblica italiana.

Il Grado di Cavaliere di gran croce decorato di gran cordone è la massima onorificenza concessa dalla Repubblica Italiana.
Eccezionalmente conferito ai cavalieri di gran croce per premiare altissime benemerenze di persone eminenti, italiane e straniere.
Dello stesso grado si sono forgiati personaggi come la Regina Elisabetta II ma solo nel caso di Assad l'Onoreficenza è stata revocata ufficialmente con pubblicazione sulla
Gazzetta n. 255 del 31 ottobre 2012:
Revoca per indegnita' del decreto del Presidente della Repubblica 11 marzo 2010 di conferimento di onorificenza dell'Ordine Al merito della Repubblica Italiana»
Ai sensi dell'art. 5 della legge 3 marzo 1951, n. 178, e dell'art. 12 del decreto del Presidente della Repubblica 13 maggio 1952, n. 458, si comunica che con decreto del Presidente della Repubblica in data 28 settembre 2012 e' stato revocato il decreto del Presidente della Repubblica dell'11 marzo 2010, relativo al conferimento dell'onorificenza di Cavaliere di Gran Croce decorato di Gran Cordone dell'Ordine Al merito della Repubblica Italiana» al Presidente della Repubblica Araba Siriana Bashar AL-ASSAD.
Il predetto nominativo e' stato a suo tempo pubblicato nel Supplemento ordinario n. 188 alla Gazzetta Ufficiale n. 188 del 13 agosto 2010, Serie generale, pag. 1, rigo n. 12 (elenco Gran Cordone - art. 2 - stranieri).
Fonte: http://www.gazzettaufficiale.biz/atti/2012/20120255/12A11532.htm





Chi era il presidente che ha premiato Assad nel 2010 ? Napolitano.
Perchè apprezzava la laicita' del suo governo. Il caro cavaliere dell' Ordine Piano..

Nel 2012 invece, sotto il Governo Monti, senatori di tutte le fazioni ma in particolare Idv e Radicali  hanno spinto Napolitano, Monti ed anche la Farnesina affinchè fosse rimossa l' Onoreficenza che non sarebbe spettata a chi " uccide il proprio popolo ".

Secondo  la legge n.178 del 1951 che stabilisce l’iter. <<Salve le disposizioni della legge penale - si legge all’articolo 5 - incorre nella perdita dell’onorificenza l’insignito che se ne renda indegno>>

 
Il presidente Ciampi trasferisce a Napolitano
il gran cordone di Gran maestro dell'OMRI
Cosi' per la prima volta è stata revocata L'onoreficenza con il grado più Alto con una fretta particolare da parte di molti senatori che mai abbiamo visto quando il paese aveva bisogno di importanti azioni.

Probabilmente già consapevoli del futuro cambio di rotta che da li a poco ci sarebbe stato contro la Siria. Cosi come è accaduto per Gheddafi in Libia.
I rapporti cambiano spinti da qualcosa o qualcuno.
Questo blog ai sensi della Legge 7 marzo 2001, n.62 non rappresenta una testata giornalistica in quanto il blog sarà aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale. Alcuni articoli, video e immagini qui inseriti sono tratti da Internet; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo e saranno subito rimosse. Redatto secondo l'articolo 21 della costituzione italiana - articolo 19 Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo - articolo 10 Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali. Si precisa che articoli, comunicazioni... e quant'altro vengono pubblicati non in base ad una adesione ideologica o morale.
Questo Blog è ad uso amatoriale e privato.
Questo Blog usa Banner eadv e Adsense.
DISCLAMER E PRIVACY
NOTE SUL COPYRIGHT: Il materiale pubblicato su lagrandeopera.blogspot.com può essere copiato solo se con link attivo (cliccabile ), e sia liberamente e gratuitamente accessibile.